Marzo 2017 – Villa Mondragone

Marzo 2017 – Villa Mondragone

13 Mar 2017

Villa Mondragone è una perla che colora la campagna romana. Parte del sistema di ville tardo rinascimentali che occupano le colline tuscolane, da cui dominano la skyline della città di Frascati, è un’oasi immersa nel verde tranquillo e incontrastato dei Colli albani.

Tra uliveti secolari che circondano la strada di accesso, la mole della villa domina con la sua sagoma il colle dove la famiglia dei Quintili aveva un’antica domus. Voluta dal cardinale Mark Sittik Altemps, essa prende il nome dall’emblema araldico di papa Gregorio XIII, al secolo cardinale Ugo Boncompagni, che qui veniva in veste di porporato a godere della beltà del territorio nel periodo estivo.

Il salone degli svizzeri è un luogo denso di storia, oltre ad essere il perno della villa stessa. Qui venne siglato l’atto con cui papa Gregorio XIII istituì per i paesi di fede cattolica, nell’ottobre del 1582, il calendario che da lui prende il nome, oggi diffuso in tutto il mondo. Interventi di ampliamento vennero commissionati, ad inizio XVII secolo, dal cardinal nipote Scipione Borghese, tra cui lo splendido gioco d’acqua del giardino all’italiana, progetto dal Vasanzio.

Oggi la villa può essere goduta quale sede istituzionale, dal 1981, della seconda università di Roma, Tor Vergata.