Il portale della Camera di Commercio di Roma per l'agriturismo ed il territorio

Cerca

Cammini del Giubileo

Via Francigena del sud

Condividi

Il tracciato della Via Francigena del sud, che consentiva ai pellegrini del sud Italia di raggiungere Roma o, seguendo il percorso contrario, i porti del sud della penisola per imbarcarsi verso la Terra Santa, è stato recentemente ricostruito grazie all’Itinerario Burdigalense.

L’itinerario Burdigalense fu scritto nel 333 d.C. da un anonimo pellegrino durante il viaggio da Burdigala, l’attuale Bordeaux, fino a Gerusalemme. Il pellegrino raggiunse la Terra Santa attraverso i Balcani, ma al ritorno sbarcò ad Otranto e risalì la penisola utilizzando la via Francigena del sud.

Il percorso, lungo 929 chilometri, attraversa quattro regioni (Lazio, Campania, Basilicata e Puglia), partendo da Roma e giungendo a Santa Maria di Leuca. Uscendo da Roma la via ricalca il percorso della via Appia antica, bordeggiando la costa e toccando Terracina giunge fino a Teano e oltre, fino a Capua.

L’altro percorso invece ricalca le antiche vie consolari Latina e Prenestina e passando più a monte, attraverso Ferentino e i colli laziali, giunge fino a Benevento.

Da qui il percorso segue l’antica direttrice dell’Appia Traiana, che uscendo da Benevento conduceva a Brindisi, Otranto e Santa Maria di Leuca, con il promontorio di Punta Ristola, che rappresenta il punto più a sud d’Italia “de finibus terrae”.

La Via Francigena del sud parte dalla Basilica di San Pietro per dirigersi verso sud, imboccando la Via Appia Antica. Da San Pietro segue il percorso di via della Conciliazione, attraversa il Tevere sul Ponte Sant’Angelo e attraverso corso Vittorio Emanuele, via del Plebiscito, via dei Fori Imperiali giunge a Porta San Sebastiano per immettersi sull’antica consolare romana. La via segue il tracciato della regina viarum per 10 km, fino a giungere in località Frattocchie, frazione di Marino, da qui il percorso abbandona la consolare romana e devia verso Castel Gandolfo. La via prosegue quindi verso Albano Laziale e passando in parte sulla provinciale in parte nella natura incontra Nemi e Velletri per proseguire verso Giulianello (Cori).

Roma | Marino | Castel Gandolfo | Albano Laziale | Nemi | Velletri

Aziende Agrituristiche

Produttori

Altri Cammini del Giubileo

Itinerario di fede che si snoda tra l’Abruzzo e il Lazio, tra i luoghi di vita [...]

Di San Tommaso, uno dei dodici apostoli, si parla in quattro episodi nel Vangelo secondo Giovanni, [...]

Giovanni di Pietro di Bernardone nacque ad Assisi nel 1182 da famiglia borghese, ma dopo un periodo [...]

La Via Francigena è stata indubbiamente una delle più importanti arterie di collegamento per l’Italia durante [...]

Patrono d’Europa, San Benedetto nacque a Norcia nel 480. Era il fratello gemello di Scolastica (che [...]